domenica 30 agosto 2015

Indian Nursery, una cameretta per giocare agli indiani

Una moodboard per una cameretta in cui giocare e divertirsi, fingendo di essere in campeggio o di far parte di una tribù. Un teepee in camera è il sogno di ogni bambino! Perchè non enfatizzarlo decorando la stanza con frecce, piume e fantasie geometriche?


Indian Nursery




Tappeto Indian area rug
€25 - society6.com


Cuscino Geometric throw pillow
€445 - onekingslane.com


Cornice interruttore Wood home decor
€31 - icing.com


Orologio da parete Black and white home decor
€27 - society6.com


Scacciapensieri Mobile home decor
€14 - trippystore.com



mercoledì 26 agosto 2015

La nuova vita del mio mobile bar, con la chalk paint di Shabby Chic Colors

È arrivato il momento che io vi mostri la mia creatura. Il garage che apparteneva ai miei nonni non finisce mai di regalarmi mobili da "salvare". Dopo aver trasformato un'intera camera da letto in laminato color noce scuro e marrone molto scuro, in un oasi shabby, mi sono dedicata ad altri piccoli restyling.
L'ultimo è un vecchio mobile bar, un carrello a due ripiani in formica. I piedi sono in legno tornito a formare una spirale.
Ho sempre saputo dell'esistenza di quel mobile. Tuttavia, l'unico motivo che mi faceva prendere in considerazione l'idea di rinnovarlo era costituito dalla comodità delle ruote. Il design non mi faceva affatto impazzire.



Era piuttosto lugubre e dal look datato. Per riutilizzarlo dovevo puntare su qualcosa di davvero fresco. Pensavo di tinteggiarlo con un bel verde menta e di ringiovanirlo con una finitura ad alta opacità.
La decisione di sporcarmi le manine ed iniziare il restyling mi è venuta quando mi sono imbattuta in Shabby Chic Colors, uno shop online dove trovare tutti i prodotti necessari (tutti made in Italy) per realizzare la tecnica Shabby Chic. Il loro pezzo forte è la vernice al gesso (chalk paint), molto in voga negli States. La componente gessosa rende la pittura molto più coprente rispetto a quelle comuni. Io non volevo dare un aspetto vintage al mio carrello, ma soltanto una finitura matt, quindi quel tipo di vernice faceva al caso mio.
Ho dato un'occhiata alla cartella colori ed ho trovato un bellissimo verde ossido. Una tinta molto chiara e easy, perfetta per il mio carrellino.
Senza pensarci troppo ho acquistato un barattolino da 200ml, con il dubbio (sviluppato subito dopo aver fatto click su Acquista) che non sarebbe bastato per dipingere tutto il carrello.




L'acquisto era qui già due giorni dopo insieme ad una cartella colori moooolto invitante!
Ho levigato con la carta vetrata a grana media i ripiani, rendendo la formica più porosa. Ho poi passato una mano di fondo aggrappante su tutto il mobile, per favorire la presa della chalk paint e levigato nuovamente il tutto con una carta vetrata a grana fine.
Appena aperto il barattolino si è sprigionato un inaspettato odore molto gradevole. Nulla a che fare con il classico odore di vernice fresca. Si avvicina di più a quello dei marshmallows!
Mi aspettavo qualcosa di molto pastoso, per via del gesso. Nient'affatto! La vernice al gesso è fluida e facilissima da applicare anche per chi è alle prime armi o per chi, come me, per quanto si impegni è fondamentalmente un pasticcione. Io ho usato un piccolo rullo e mi sono trovata davvero benissimo. Anche se passate più volte sullo stesso punto, non resta neanche l'ombra di segni o disomogeneità di colore. Si asciuga molto molto velocemente e copre totalmente il colore del supporto sottostante. Sapete quanta ne ho usata per coprire tutto il mio mobile, compresi i fondi dei ripiani?? Neanche la metà!! 
Una vera scoperta! 
Dopo aver usato la chalk paint di Shabby Chic Colors, non potrei mai tornare ad utilizzarne una comune.........!
Ed ecco qui, il mio capolavoro di cui (come ormai avrete capito), vado fiera. L'ho adibito a carrello da zona studio-craft.


C'è anche la bacheca fai da te che vi avevo mostrato qui!

Ho spruzzato i piedini con uno spray dorato per dare un tocco di glam.


In bella vista la cartella colori!

Il merito è di questa fantastica pittura di Shabby Chic Colors. E guardate quanta me ne resta!!



E voi vi siete mai cimentati nel dare nuova vita ad un mobile che non avreste mai e poi mai pensato di utilizzare? 



Photo and styling by Federica Del Borrello, ChiccaCasa

martedì 25 agosto 2015

#VINTAGEFINDSCHICCACASA - Ep. 1 Sara ed il suo salotto vintage

Primo numero della rubrica #VINTAGEFINDSCHICCACASA!



A scrivere è Sara che in casa ha dei meravigliosi oggetti antichi. 
Il primo è un baule in legno massiccio, un tempo utilizzato per contenere il corredo della nonna. Il padre di Sara lo ha pazientemente restaurato, riportando alla luce la sua autentica bellezza. Ora questo pezzo di storia della sua famiglia è nel suo salotto, utilizzato come mobile porta TV e collocato accanto ad una modernissima lampada da terra. Un contrasto molto interessante!


Sara ha arricchito il suo camino a mattoncini con un'anfora appartenente ai nonni che ha adibito a vaso.


L'ultima chicca, un antico ferro da stiro, oggi ambito da collezionisti. L'apertura un tempo serviva a contenere il carbone che forniva il calore necessario alla stiratura. Oggi ospita fiori, ed è il vaso più originale che si possa avere!


Un bacio a Sara, orgogliosa proprietaria di questi vintage finds.

Hai anche tu degli oggetti vintage, antichi o dal design retrò? Manda una mail a ChiccaCasa
o posta le tue immagini sui social aggiungendo l'hashtag #VINTAGEFINDSCHICCACASA .
.

ChiccaCasa sul "Giornale Di Sicilia"


È con immensa gioia che vi mostro l'articolo, uscito il 23 Agosto 2015, scritto da +Cosima Ticali, giornalista del Giornale di Sicilia. L'argomento è l'home trend che vede l'ananas protagonista indiscusso nelle tendenze della decorazione di interni. Nell'articolo c'è una selezione di vari prodotti "col ciuffo", vere chicche da gustare con gli occhi! 








lunedì 24 agosto 2015

Le ispirazioni del Lunedì - Zona Living

Colori pastello miste a nuance neutre, luce naturale, un po' di legno e comodi divani: questi i must per il mio salotto ideale. Il posto giusto per rilassarsi dopo una giornata di lavoro, e finire per addormentarsi prima che il film finisca; chiacchierare con le amiche sorseggiando un caffè, nella certezza che ciò che si dice non uscirà dalla zona living; abbracciare e coccolare la nostra dolce metà; convincere il cagnone di casa a non salire sul divano.





 

sabato 22 agosto 2015

La bacheca portaoggetti fatta con legno e corde di chitarra

In questi giorni ho tante idee per la mia nuova/futura casetta. Mi sto divertendo con qualche progettino fai da te. Tutte le bellissime immagini di interni che mi scorrono davanti ogni giorno, sono la mia fonte di ispirazione. 
Quando sono nel mio "periodo creativo" tutto ciò che vedo stimola le mie idee. Per fortuna non sono in grado di realizzare tutto ciò che penso o sarei piena di oggetti (perlopiù di scarsa utilità) e passerei le mie giornate rinchiusa in un bunker pieno di martelli, vernici, carta vetrata......... Sarebbe bello però!
Qualche giorno fa, a casa, il mio papy stava cambiando le corde della sua chitarra. E lì è scattata l'idea!
Ho chiesto, sempre a papy, di costruire per me un piccolo telaio di legno di 45x40 cm con dei listelli di legno che erano avanzati da un suo progettino diy (ebbene sì, anche papy è creativo, ma punta un po' di più su oggetti funzionali, rispetto a me).



Ho teso le corde (quelle usate, che papà avrebbe gettato nella spazzatura) con l'aiuto di qualche chiodino, fissato sul retro del telaio. Non è semplice maneggiare le corde di una chitarra...e soprattutto è difficile farle rimanere belle tese. Pertanto mi sono ingegnata con nodini vari per farle rimanere dritte.
Ho creato un intreccio disordinato, ma visivamente piacevole. Ne è venuta fuori una bacheca carinissima (!) pronta ad ospitare tutti gli oggetti da tenere a portata di occhi e di mani.

Può essere utilizzata all'ingresso, come svuotatasche per appendere chiavi e quantaltro utilizzando dei gancetti per quadri.


In alternativa, può essere collocato nella cabina armadio o in camera da letto, per tenere in ordine i vorìstri bijoux.


L'ultima versione ve la mostrerò insieme ad un altro diy in uno dei prossimi post (non vedo l'ora!)  

P.S. Papà dice che la mia bacheca è scordata e suona male(uffi), voi invece che ne pensate?


Photo and styling by Federica Del Borrello, ChiccaCasa







martedì 18 agosto 2015

Cactus immortale per negati in botanica

Vi ho già parlato della mia incapacità di far vivere una pianta più di due settimane. Ebbene sì, ho fatto morire anche un cactus. Per quanto io mi impegni (e fidatevi, lo faccio) c'è sempre qualcosa che va storto. Urge un corso di botanica.
Nel frattempo, ho realizzato un cactus IMMORTALE. E molto, molto carino.
Eccone un piccolo tutorial, come anticipato su Instangram.



*Pinzatrice
*Pennarello
 *Mezzo foglio A4 di cartoncino verde (potete scegliere il tono che preferite) 
*Una strisciolina di cartoncino tagliata in verticale, di circa 4 cm di larghezza del colore che preferite
*Forbici
*Matita
Questo è ciò che vi occorre per realizzare delle carinissime piantine grasse.

1. Piegate il cartoncino a metà, in  larghezza.



2. Disegnate a matita la sagoma di un cactus, della forma che preferite. Ricordate di realizzare la base del cactus più lunga di circa 4cm (l'altezza del futuro vaso) rispetto alla parte che volete fuoriesca dal vasetto.



3. Ritagliate, senza aprire il foglio.




4. Con la forbice, disposte le due sagome ottenute in maniera speculare, create due incisioni. In una sagoma tagliate centralmente dal basso fino alla metà del cactus. Nell'altra, sempre centralmente, dall'alto fino alla metà del cacuts.


5. Decorate il vostro cactus disegnando con il pennarello gli aghetti oppure arricchitelo a piacere.

6. Incastrate una sagoma nell'altra in modo che il cactus resti in piedi.




7. Arrotolate la strisciolina di carta su se stessa, a formare un cilindro. Il cerchio alla base del cilindro deve avere una circonferenza adatta ad ospitare la base del cactus. Verificate che il cactus si incastri bene nel vaso, prima di pinzare il cilindro. 


Ecco il risultato! Io ne ho creato anche un altro, più semplice. Ho aggiunto un'altra strisciolita di cartoncino sottile, per realizzare il bordino del vaso. Che ne dite?





Su Pinterest troverete tante altre idee di Paper Cactus o altre costruzioni realizzabili con la carta, magari con i vostri pargoletti. 
Segui la bacheca Paper love di chiccacasa su Pinterest.


Photo and styling by Federica Del Borrello, ChiccaCasa



domenica 16 agosto 2015

Angela Santilli, tra quilling e towel art

Forse alcuni di voi avranno notato che da poco ChiccaCasa ha anche un profilo Facebook (mi fa tanto piacere se l'avete notato!). Devo dire che da quando l'ho attivato, sono arrivate tante belle sorprese, di una in particolare vi parlerò la prossima settimana.
Tra le sorprese c'è Angela, una vecchia amica di scuola, che non sentivo da tanto tanto tempo. Parlando di cosa avessimo fatto negli ultimi anni, è saltato fuori che Angela realizza lavori in quilling. Il quilling è un'arte che conoscevo solo a livello visivo. Mi sono documentata un po' ed ho scoperto che è una tecnica risalente al Rinascimento, quando suore e monaci decoravano i libri sacri e gli articoli religiosi con strisce di carta con sfumature dorate. 
Il quilling consiste nell'arrotolare delle strisce di carta attorno ad un sostegno cilindrico (di solito una penna o un punteruolo). In questo modo le strisce di carta si attorcigliano formando dei vortici, che sono alla base delle composizioni. La base dei vortici, o delle altre figure ottenute modellando la carta, viene incollata ad una base cartacea. Le sagome create risultano così in rilievo. Spiegato così, sembra semplice! In realtà se guardate qualsiasi tutorial (e online, credetemi, ce ne sono tantissimi!), vi rendete conto di come realizzare ogni figura richieda precisione, manualità e una buona dose di pazienza.
Angela crea dei simpaticissimi oggetti: dalla bigiotteria ai biglietti augurali. Tutti molto curati nei dettagli e tutti molto originali. Eccone qualche accenno:







via Angela Santilli

I biglietti augurali sono arricchiti da perline, strass, nastri e un lettering elegantissimo. Ce ne sono per tutte le occasioni: matrimoni, lauree, nascite, compleanni, comunioni, battesimi......

Angela confeziona anche idee per la casa. Guardate questo fantastico IKEA hack (+IKEAHackers) della cornice NYTTJA!



Ma non è finita qui. Angela ha proprio uno spirito artistico! Guardate cosa combina con gli asciugamani! Vi assicuro che quando ho visto tutto ciò sono rimasta a bocca aperta.



                                                                                     via Angela Santilli 



I lavori che vi ho mostrato sono davvero una minima parte di ciò che Angela Santilli realizza. È stata dura scegliere le immagini da pubblicare! 

Se volete fare un regalo originale e simpatico, o semplicemente, volete soprendere i festeggiati con un biglietto di auguri unico ed originale, contattate Angela sul suo profilo Fb Angela Santilli.
Vi resta solo l'imbarazzo della scelta!



Post più popolari