Mini moodboard anti-freddo #2 - Mini moodboard against cold #2

lunedì 28 dicembre 2015

Un altro appuntamento con le moodboard antifreddo. Probabilmente ho sbagliato anno, perchè qui il freddo non si sente molto. Il mood di oggi è tra il rosa quarzo ed il grigio, abbinamento che amo molto. 
Another appointment with moodboards against cold. Probably I made a mistake choosing this winter because here we can't feel the cold.
Today's moodboard is between quartz pink and grey, a combination I really love.




1. Questa morbidosa coperta di Maisons du Monde è in simil pelliccia, misura 125x150 cm e si chiama LILIAS. Io già mi vedo a fare l'uncinetto sul divano, abbracciata da lei. 39,90€
1. This softy blanket by Maisons du Monde is made of faux fur, it measures 125x150cm and it's called LILIAS. I already see myself doing crochet on the sofa, embraced by it. 39,90€

2. Un contenitore in più non fa mai male. Soprattutto se si tratta di Restore, il cestino in feltro riciclato di Muuto. Semplice e simpatico, è disponibile in altre nuances tutte nordicissime. 99,00€
2. An extra case is always good. Moreover if it is Restore, the basket made of recycled felt by Muuto. Simple and nice, it's available in other super-nordic nuances. 99,00€

3. Il tappetino IKEA in pecora è un vero anti-freddo. Specialmente se è la prima superficie su cui appoggiamo i nostri piedini al mattino. Si chiama LUDDE. 44,99€
3. Ikea carpet in sheepskin is a real anti-cold remedy. Especially if it's the first surface our feet touch in the morning. It's name is LUDDE. 44,99€
4. Una Tazza Take Away dai toni scherzosi e naif, quella di We Love Home. Si chiama Oh Deer ed è in vendita a 15,90€.
4. A take away mug in playful and naif tones, the one of We Love Home. It's Oh Deer. 15,90€.

Un piccolo appartamento riscaldato da tessuti - A tiny apartment made cozy by textiles

lunedì 21 dicembre 2015

Lo stile nordico si sta diffondendo a macchia d'olio anche in Italia e, oserei aggiungere, finalmente. Ikea docet e noi impariamo, ma prendiamo spunto anche da riviste e blog made in Italy che apprezzano e propongono sempre più spesso case minimal, riscaldate da legno grezzo, e rischiarate da luce naturale e tanto bianco. Io sono chiaramente una fan dell'arredamento ispirato ai paesi del Nord Europa.
Nordic style is spreading like wildfire even in Italy, and I might add, finally. Ikea docet and we learn, but we even take our cue from magazines and blogs made in Italy which more often appreciate and propose minimal homes, made cozy by raw wood and cleared by natural light and lots of white. I am clearly a fan of the furnishing inspired to Nord Europe countries.

Per deliziare gli occhi dei componenti del "case nordiche fan club", ma anche per chi ne è totalmente estraneo ho deciso di mostrarvi l'home tour (by +Nordic Design) di una casa scandinava di soli 46 metri quadri, perchè a prescindere da quale sia il vostro stile, dimostra due concetti chiave:
- una casa piccola, puo' apparire molto più ampia di quello che è
- una casa in stile scandinavo non è mai fredda e poco accogliente
In order to delight the eyes of the "nordic homes fan club" components and of the strangers of this style, I've decided to show you a 46 square meters scandinavian home tour (by Nordic Design), because regardless of your taste in decor, it demonstrates two important issues:
- a tiny home, can seem really bigger than it is
- a scandinavian home is never cold and always cozy

In particolare questa abitazione mi ha colpita per la quantità di tessili che sono sparsi in ogni stanza. Rendono la casa così accogliente, che se fosse mia, probabilmente non uscirei mai. Starei lì, a terra a fare l'uncinetto tutto il giorno.
in particular, this inhabitation impressed me for the number of textiles that are all over the house. They make each room so hospitable that if I were the owner I would probably never go out. 
I would stay there, on the floor doing crochet for all the day.

Entriamo nella zona living.
Let's enter the living.


Le pareti rigorosamente total white e i pavimenti in legno, chiari, con venature romantiche enfatizzano e riflettono la luce naturale che filtra dalle finestre.
Il tappeto circoscrive il salotto composto da un divano di dimensioni contenute e una seduta extra (che all'occorrenza può sdoppiarsi, se si divide il cuscino dal pouf): si tratta di ALSEDA, il pouf/poggiapiedii in rattan di IKEA. I tavolini sono entrambi tondi, minimal ed attuali.
Rigorously total white walls and clear wooden floors with romantic veinings, empathize and reflect the natural light which filters from the windows.
The carpet borders the living room composed by a not big sofa and an extra seat (that if necessary can be split in two, if the pouf is separated from the pillow): it's ALSEDA, the footstool/pouf by IKEA. Side-tables are both rounded, minimal and modern.

Se avete una casa piccola, una soluzione "furba" e pratica consiste proprio nel munirsi di arredi polivalenti -come il pouf-poggiapiedi ed il cuscino- e facilmente trasportabili -(grazie all'originale impugnatura) come il coffee table DON'T LEAVE ME di Hay-.
If you have a small house, a furbish and practical solution consists in obtaining furnitures that are  multifunctional -as the stool and the pillow- and easily transportable- (thanks to the comfortable handle) as the coffee table DON'T LEAVE ME by Hay-.


I tocchi green spiccano su una pallette di tinte neutre e rilassanti. Una chicca tra le chicche: il coprivaso di House Doctor a righe black and white.
Green touches stands out from a neutral and relaxing palette. A gem between the gems: the House Doctor vase cover in black and white lines.


Altro trucchetto da sfruttare se avete poco spazio a disposizione è rappresentato dai contenitori. Preferibili i cesti invece dei box di plastica, perchè in questo modo è possibile lasciarli "a vista". Qui di cesti ce ne sono tanti, tutti in textures e forme differenti. 
Another trick to exploit if you have not so much space is represented by containers. Baskets are better than plastic boxes, so that you can place it "at sight". Here there are lots of baskets, all in different shapes and textures.


Non preoccupatevi se non avete spazio per una libreria in camera da letto. Quell'angolino colmo di libri è molto più interessante. I proprietari della casa hanno riservato una parete ad una zona studio creata con un tavolo componibile ed una sedia. 
Don't worry if you have not enough space to put a bookcase in the bedroom. That corner full of books is really more interesting. The owners reserved a wall to an home office created with a modular table and a chair.


Io che ultimamente sto sviluppando un'altra inquietante passione ovvero quella per i tessili, non ho resistito nel vedere sullo stesso letto così tanti tessuti, perfettamente scoordinati ma allo stesso tempo in armonia tra loro. La chicca sul letto? Il cuscino con rivestimento realizzato ai ferri!
I couldn't resist seeing on the same bed so much kinds of fabric, especially now that I'm developing a new disquieting interest: textiles. They are perfecly not combined and at the same time in harmony one to another.
The gem on the bed? The pillow folded with a knitted cover.


Keywords del vivere nordico sono "materiali naturali" e "green". Il comodino parla da sè. 
Keywords of nordic living are "natural materials and "green". The bedside table says the rest.


La luce non manca in cucina, pertanto è stato possibile osare con contrasti più forti e colori scuri. Il piano del tavolo è antracite, così come il paraschizzi, in stile metrò.
The kitchen is full of light, so it was possible to dare with contrasts and dark colors. The table top is anthracite, as the backsplash, syle metro.


Alto tip per piccole case. In cucina, lasciate olio, sale e spezie sempre a vista (come ho fatto io qui). In questo modo farete spazio nei pensili e avrete tutto sotto mano. Tralatro, se usate contenitori che rendano giustizia ai prodotti "della terra" che usate di più, saranno anche molto carini da vedere.
Another tip for tiny homes. In the kitchen, always leave oil, salt and pepper at sight (as I did here). In this way you will create space inside the cabinets and you'll have everything handy. Moreover, if you use cute containers which do justice to the products you use more often, they'll be really beautiful to see.

credits and pics source: Nordic Design

Restyling di una vecchia Singer - Singer base makeover

mercoledì 16 dicembre 2015

Dopo aver scritto il post sul logo del blog, sono tornata a lavorare sulla Singer. Non potevo lasciarla lì così sola ed abbandonata. Raccontarvi di lei mi ha fatto prendere una seria decisione su dove posizionarla nella nuova casetta.
After had written the post about the blog's logo, I went back to work on the Singer. I couldn't leave it there so alone and abandoned. Tell you about it helped me to take a decision on where to place it at home.

Volevo valorizzarla ma soprattutto rinfrescarla. Ho diviso staccato il piano con la macchina, dalla base, concentrandomi su quest'ultima.
I wanted it to valorize it but I especially wanted to give it a fresh touch. I divided the top with the machine from the base, concentrating on this one.

Dopo averla ripulita dalla ruggine con carta argentata aceto, ho deciso di verniciarla. Ho passato uno strato di cementite a pennello, ho lasciato asciugare e poi mi sono divertita con uno spray acrilico bianco.
After cleaned it from rust by silver foil and white vinegar, I decided to paint it. I made a first coat of primer using a brush. Afterwards I played with a white acrylic spray paint.





 Non ho coperto perfettamente ogni angolino creando una sorta di effetto shabby. 
I didn't covered the surface completely, creating a sort of shabby effect.



Nel frattempo, ho recuperato un'anta di una vecchia credenza (un'altra, della stessa credenza, l'avevo utilizzata qui). L'ho levigata per benino, lasciando anche questa bella grezza, come piace a me. 
In the meanwhile, I recovered a door of an old hutch (I used another door of the same hutch here). I sanded it proper, keeping the raw aspect, as I like.




Dopo aver appoggiato l'anta sulla base della Singer, l'ho centrata ed ho fatto un segno con una penna (non avevo altro che scrivesse a disposizione!) nei punti corrispondenti ai fori della base.
After putting the door on the Singer's base, I placed it in the middle and I made a mark with a pen (I had no other writing-devices!) in the points corresponding to the base's holes.



Ho capovolto il tutto, facendo attenzione ad allineare i segni di penna con i fori della base.
Per precauzione, ho messo un tappetino sotto l'anta, perchè la struttura è pesante, e avevo paura che il legno non ne avesse retto il peso.
I put everything upside down being careful that holes and marks fall into line.
For safety, I set a carpet under the door, because of the weight of the structure. I feared that the wood had broken.




Trapano e viti da legno alla mano, ho fissato il tutto. 
Drill and wood screws fixed everything.


Dopo essermi assicurata che era tutto ben saldo, ho capovolto di nuovo l'ambaradan e voilà!
After being assured that it was firm, I put it again everything upside down and voilà!





Una consolle unica, realizzata recuperando due "arredi del cuore" e spendendo davvero poco. Anche l'ingresso della nuova casetta sta prendendo forma.
A unique consolle, made recovering two "furnitures of the heart" and spending quite nothing. The entryway of the tiny house is taking shape.



Christmas tip: la base dell'albero - the tree base

domenica 13 dicembre 2015

Ebbene sì, Natale è davvero, ma davvero dietro la porta! So che molti di voi hanno già "fatto l'albero" da circa una settimana, ma non è mai tardi per gli ultimi ritocchi. Allora oggi vi mostro qualche idea per la base del vostro albero. 
Well yes, Christmas is really, but really coming! I know lots of you have already done the Christmas tree, but is never too late for the finishing touches. So, today, I show you some ideas for your Christmas tree's base.

Se possedete un vero abete, avete tutta la mia sana invidia. Io non vado matta per gli alberelli artificiali, ma capisco che siano la soluzione più pratica e meno impegnativa. In entrambi i casi dopo aver decorato la chioma, a meno che i rami non tocchino quasi terra, per favore, fatelo per me, non trascurate la base. è inutile fare un trionfo di palline e quant'altro e poi lasciare nudo e crudo il piedistallo, soprattutto se si tratta di tre o quattro tristissime asticelle di plastica.
If you own a natural tree, you have all my sane envy. I don't go crazy for fake trees but I can understand that they represent the most practical and the less demanding solution. In both the cases, after decorated the foliage, except your tree has branches that touch the ground, PLEASE, do it for me, don't skip the base. There's no need to have a plenty of balls and decors if you leave the pedestal stark, in particular if it is made of three or four sad plastic crossbars.

Scatenate la creatività, sporcate le vostre manine e prendete ispirazioni da queste originali basi cheap and chic in un mix di stili: nordico, rustico e vintage. Correte in cantina e tirate fuori ceste, vecchi pentoloni, cassette di legno e così via.
Unleash your creativity, dirty your hands and take inspiration from these original cheap and ching bases in a mix of styles. nordic, rustic and vintage. run to the cellar to take baskets, old pots, wood boxes and more.









Ora basta perderete tempo su internet...andate ad ottimizzare la base dei vostri alberi!!!
Stop wasting your time on the web...go and optimize the base of your Christmas tree!!

Quello che non vi ho detto: il logo del blog - What I've never told you: the blog's logo

martedì 8 dicembre 2015

In questi giorni, ho spesso a che fare con il logo del blog, perchè ho deciso di fare le cose sul serio con le mie creazioni in fettuccia, tant'è che sto preparando delle etichette personalizzate e "vere" con cui dar loro un'identità. A tal proposito, mi è venuto in mente che da cattiva blogger, non vi ho mai parlato del perchè, quando ho deciso di "aprire" ChiccaCasa, ho scelto come logo una macchina da cucire. Sfatiamo l'idea che io sappia cucire. Creo cestini anche in 10 minuti, ma impiego il doppio del tempo per mettere il filo all'ago. 
In these days, I'm often in contact with the blog's logo, because I decided to do things seriously with my zpagetti yarn creations, so that I'm preparing some custom labels to give them an identity. About that, I realized that, like a bad blogger, I've never told you about the reason why, when I decided to "open" my blog, I've chosen a sewing machine as its logo. Let's debunk the idea that I know how to sew. I can make a basket even in 10 minutes but I take twice as long putting the needle thread.

L'etichetta - A custom label

Facciamo un passo indietro.
ChiccaCasa è nata dall'esigenza di condividere con chi potesse capirmi, senza prendermi per pazza. Ogni volta che restauravo un mobile e tutta contenta lo raccontavo a qualcuno mostrandogli il prima e il dopo in foto, spesso il feedback era: "Ah, brava!".
Non trovavo lo stesso entusiasmo che provavo io, soddisfatta e fiera di me per aver riportato alla vita un oggetto da anni inutilizzato. Tutto ciò è cambiato radicalmente da quando scrivo e mostro i miei restyling qui. Io so che voi mi capite ed apprezzate davvero quello che faccio. Lo percepisco dall'entusiasmo dei commenti, dalle vostre visite e dai "mi piace" sui social (non smetterò mai di ringraziarvi!).
Let's step back.
ChiccaCasa is born from the need to share with people which could understand me, without taking me for crazy. Every time I restored a furniture and I happily told it to someone showing the pics of the "before&after", the feedback was often "Ah, good!"
I couldn't find the same enthusiasm of mine, I was satisfied and proud of me to had given another chance to a forgotten thing. This situation radically changed since I started writing and showing my restylings here. I know you can understand me and you really appreciate what I do. 
I perceive it from your enthusiastic comments , from your visits and your likes on socials (I'll never stop saying you THANK YOU!)

Torniamo a noi.
Il logo del blog è una macchina da cucire SINGER. L'ho scelto perchè è uno dei primi Vintage finds trovati in cantina, che hanno suscitato in me la curiosità dell'antico e del riutilizzo di mobili con una storia.
Ci avevo messo mano tanto tempo fa, ma non l'ho mai completata perchè non ho ancora ben chiaro dove collocarla in casa e per mancanza di tempo. Le idee ci sono, ma forse sono anche troppe. 
Back to the point.
The blog's logo is a SINGER sewing machine. I've chosen it because it is one of the first vintage finds I discovered in the magic canteen, which gave me the curiosity about the antique and about the reuse of furnitures that have story.
I started working on it a long time ago, but I've never completed it because I don't clearly know where to place it at home and for lack of time. I have many ideas, but maybe they're too much!



A proposito di SINGER, vi svelo un segreto. Potete risalire a data e luogo di produzione della vostra SINGER! 
Basta inserire qui il codice che trovate alla base della macchina da cucire, selezionando il tipo di prefisso (a due lettere, senza lettere ecc.). Io ho fatto fatica a trovarlo, perchè la mia era zeppa di polvere derivata da anni ed anni di inutilizzo! La mia è datata 1928 ed è nata in Irlanda. Non immaginate la mia emozione quando l'ho scoperto. Insomma, ha un anno in meno della mia nonnina! Non è bellissimo??!
About SINGER, I reveal you a secret. You can know the date and the country of your SINGER's production.
It's enough to enter herethe code at the base of the sewing machine, selecting the kind of prefix (two letters, no letters.....). I struggled to find it because mine was full of dust, accumulated in years and years! My SINGER was produced in 1928 and it was born in Ireland. Can you imagine my emotion when I discovered it?? It has one year younger than my grandma! Isn't it wonderful??
  

Per tutte voi che avete una vecchia macchina da cucire, come avete riutilizzato la struttura? Dove l'avete collocata in casa? Dai, sono curiosa! Mandatemi tante foto a federicadelborrello@gmail.com !
Se vi va date un'occhiata alla mia bacheca di Pinterest, piena di idee per dare nuova vita alla base della vostra SINGER!
For all of you who have an old sewing machine, how did you reused the structure?
Where did you placed it in your home?? I'm so curious, send me lots of pics @ federicadelborrello@gmail.com !
If you want, take a look at my Pinterest board, full of inspirations and ideas to give your old sewing machine a new life!




Unconventional pink - Colore dell'anno 2016

sabato 5 dicembre 2015

Pantone ha presentato i colori dell'anno 2016. I prescelti sono Quartz Pink e Serenity.
Due colori estremamente in accordo tra loro. Entrambi emanano tranquillità e pace.
+Pantone presented 2016 colors of the year. The chosen ones are Quartz Pink and Serenity. Two extremely consonant colors. They both emanate tranquillity and peace.



Quello di cui vi parlerò oggi è il rosa quarzo. Inutile spiegarvi da dove viene il nome: è quello della pietra omonima. 
Molto elegante, piace anche a chi non va matto per il rosa in generale, perchè è tenue e distante al rosa baby e dalle sue sfumature shocking.
Non poteva mancare una moodboard a tema, con articoli in stile nordico colorati di raffinatezza.
Today I'll tell you about quartz pink. Don't need to say the origin of the name: it comes from the homonymous stone.
Very elegant, even those who not go crazy for pink in general appreciate it, because it is tenuous and far away from baby pink and from its shocking shades.
I couldn't avoid a themed moodboard, with nordic items colored of refinement.


1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

1. Io AMO questa sedia. Si chiama Drop chair (dalla originale forma a goccia), disegnata da Anne Jacobsen per Republic of Fritz Hansen. 
1. I LOVE this chair. It's called Drop chair (from its eccentric shape), designed by Anne Jacobsen for Republic of Fritz Hansen.
2. Muuto non mi deluderà mai. Questa è Ambit, la lampada da soffitto ispirata ai bracieri tradizionali. L'interno è bianco ed il cavo in gomma è rosa come la parte esterna. 
2. Muuto will never disappoint me. This is Ambit, the lamp inspired by traditional braziers. The inside is white and the gummy cable is pink as the external part.
3. Un modulo per riporre riviste, vini e quant'altro. Può essere anche appeso alla parete. Firmato Normann Copenhagen si chiama Color Box. Ricorda una cassetta di legno, ma è in acciaio. 80,00€
3. A storage unit to organize magazines, wine bottles and more. It can be hanged to the wall. Signed +NormannCopenhagen, its name is Color Box. It recalls a wooden box, but it is made of steel. 80,00€
4. Una tela di cotone resa dinamica da costine in rilievo. Costa solo 8,99€ il copriletto Fabrina di IKEA.
4. A cotton canvas made dynamic by the ribs in relief. +IKEA's bedspread Fabrina costs just 8,99€.
5. Una ghirlanda così non poteva portare un nome più azzeccato: Sogno. Dentro ogni sfera c'è una lucina che crea un'atmosfera da favola, sia per grandi che per piccini. Da Maisons du Monde.
5. A garland like this couldn't have a more appropriate name: Sogno (dream). There's a light in each sphere which creates a fairytale atmosphere for young and old. By Maisons du Monde.
6. Billy Bear, il cuscino a forma di orso di Ferm Living. Io lo adoro, lo sistemerei volentieri nel mio salotto per soddisfare il fanciullino che è in me. 36,00€
6. Billy Bear, the bear shaped pillow by Ferm Living. I think it's lovely, I would gladly place it in my lounge to satisfy my inner child. 36,00€
7. Iceberg, il pouf di Maisons du Monde in stile anni '50. Rivestito in tessuto, con base in legno. Molto chic.
7. Iceberg, the mid century styled Maisons du Monde pouf. Covered in fabric, it has a wooden base. So chic!

Gli abbinamenti con altre tinte sono svariati  (il grigio non lo menziono neanche, perchè ormai lo sapete che io ho una certa passione per quest'ultimo). A seguire trovate le mie combinazioni preferite!
The matching with other nuances is various (I avoid to mention grey, because now you have learned I've a certain passion for it!). Here below you'll find my favorites palettes.

Per un mood prezioso e tutto al femminile, il top, per me, è legarlo al bronzo.
For a precious and feminine mood, the best link, according to me is the one with bronze.



Il rosa quarzo, riempie di charme l'accoppiata black and white. 
Quartz pink, fills with chame the black and white match.


Io adoro il verde menta, e direi che rende ancora meglio se combinato con altri colori pastello. Concordate?
I really like mint green and I think it does its best in combination with other pastel colors. Do you agree?


Dal senape al paglierino, tutte le tonalità di giallo si sposano bene con il rosa quarzo, arricchendolo con un tocco di brio.
From mustard to buttercup, all the shades of yellow are perfect if married with quartz pink, giving it an happy touch.



Qual è il vostro preferito tra Quartz Pink e Serenity?
What's your favorite between Quartz Pink and Serenity?
Mini-moodboard antifreddo n°1 - Mini moodboard against cold n°1

Mini-moodboard antifreddo n°1 - Mini moodboard against cold n°1

venerdì 27 novembre 2015

L'inverno è alle porte ed il freddo si fa sempre più pungente. Ecco che tornano puntuali raffreddori e dolori cervicali dovuti a quel giorno che abbiamo dimenticato di mettere la sciarpa. Lo sapete, a me l'inverno non dispiace affatto, piuttosto, odio il caldo afoso estivo. E poi ammettetelo, amanti dell'estate, non c'è periodo dell'anno in cui le case siano più accoglienti. I tessili si fanno più spessi e la legna per il camino diventa parte integrante del salotto. A proposito, non so voi, ma io non riesco a togliere gli occhi di dosso al focolare, ha un potere ipnotico ed è così romantico!
Ho pensato a voi ed ai vostri divani ed ho deciso di creare una mini-moodboard antifreddo. Questa è solo la prima di una lunga serie di bacheche in tema freddoloso che vi proporrò da ora, per tutto inverno. Chissà, magari prenderete ispirazione per regali di Natale da fare o da ricevere! 
Come sempre, al di sotto dell'immagine trovate nomi, prezzi e link al prodotto. 

Winter is going to arrive and low temperatures became more and more pungent. Here they are, back again, the cold and the cervical pain due to that day when you forget to put on the scarf. You know, I don't mind winter at all, but I hate the summer sultry heat. And then, admit it, you, summer lover! There's no other time of the year when homes are cosier than in winter. Textiles are thicker and firewood become part of our lounge. By the way, I can't stop watching at the fireside when wood burns, it has an hypnotic power and it's so romantic! 
i thought to you and your sofas, so I've decided to create a mini-moodboard against the cold. This is just the first of a long series of chilly themed boards I'm going to propose you since now until this winter. Maybe you could find the right Christmas present to receive and to give.
As always, under the pic you find names, prices and links to the product.





Mood antifreddo








Cuscino con renne e motivi nordici. Sistematelo sul divano, o su una sedia per dare un tocco scherzoso e natalizio alla stanza. In cotone al 100%
Cushion with reindeers and nordic patterns. Put in on the sofa or on a chair                to give a happy and Christmassy touch to the room. 100% cotton.
€22 - nordstrom.com



Luce per i miei occhi. Una soffice copertina per letto o divano realizzata in lana d'agnello (80%) mista a nylon. Misura 130cmx180cm. Calore assicurato, sia per voi, che per la casa. 
Light for my eyes. A soft bedding for the bed or the sofa made of lambswool (80%) and nylon. It is 130cmx180cm) Sure heat both for you and for your house.
 €312,40  houseology.com



Sullo stesso stile della coperta, ricoperta da  100% cotone organico, la borsa dell'acqua calda di Brook Farm General Store.
The style is the same of the bedding. Covered by 100% organic cotton, the hot water bottle by Brook Farma General Store.



Un morbidosissimo set di 3 contenitori: uno grande uno medio ed uno piccolo. La pelliccia sui colli è finta, per fortuna! Perfetti per un cottage e per una casa in stile nordico. In tutto costano 89,46€. Da houseology.com
A silky set of 3 storage boxes: one big, one medium and one small. The fur is faux, luckily! Perfect for a cottage or for a nordic home. The total cost is of 89,46€. By houseology.com




ChiccaCasa & Preventivo Facile

mercoledì 25 novembre 2015

C'è un portale che può semplificarvi la vita se dovete ristrutturare, comprare mobili o fare dei lavori in casa: si chiama Preventivo Facile. Il sito è in contatto con professionisti ed aziende site in tutta Italia. Basta selezionare ciò che cercate attraverso la compilazione di un modulo per ricevere preventivi gratuiti relativi alla vostra ricerca. In altri termini, non dovrete più impazzire girando tutti gli elettricisti della città o tutti i negozi di arredamento per conoscere prezzi e disponibilità. Inoltre, attraverso le recensioni dei clienti che hanno già usufruito delle aziende proposte nel vostro preventivo potrete verificarne il buon operato. La decisione finale spetta a voi! 
There's a portal which can make your life easier if you have to renovate your home, do some works or buy furnitures: its name is Preventivo Facile. The site is in contact with professionals and companies site throughout Italy. You just have to pick out what you are looking for filling in a form in order to get some budgets for free. I mean that you won't go crazy wondering all the electricians in your town or all the show rooms to know prices and availabilities. Moreover, thanks to the reviews of customers who have already been served by companies in your budget, you can check their good work. The final decision is up to you!






L'idea è geniale e fa risparmiare tanto tempo e denaro! 
Annesso al sito c'è un blog, ricco di spunti utili per l'arredo casa ed informazioni importanti su norme ed incentivi. Sono felicissima di annunciare che da oggi vedrete anche i miei post sul blog! Condividerò con gli utenti di PreventivoFacile idee e progetti fai da te. 
The idea is genius and it saves time and money!
Attached to the site there's a blog, full of inspirations for furnishing your home and important information about regulations and incentives. I'm so happy to announce that since today you'll even see my posts on the blog. I will share with PreventivoFacile ideas and diys.

Non dimenticate che potete trovarmi e seguirmi anche su Bloglovin', Blogarredamento, BlogsAnatomy e tutti i social!
Don't forget you can also find me and follow ChiccaCasa on Bloglovin', BlogArredamento, BlogsAnatomy and all the socials!



Storie di coraggio, riflessioni e collaborazioni: i 60 anni di Ceramica Flaminia - Stories of bravery, reflections and collaborations: 60 years of Ceramica Flaminia

giovedì 19 novembre 2015

La storia che sto per raccontarvi comincia 60 anni fa, ma ha un sapore del tutto attuale.
The story I'm going to tell you starts 60 years ago, but it keeps a totally present taste.

1954. Le case degli italiani si vestono dei primi mobili fatti in serie ed il made in Italy inizia a far sentire la sua voce in campo internazionale. Ventitré giovani operai, stufi di sottostare ad un sistema lavorativo che paga poco e pretende molto, decidono di rischiare, di mettersi in gioco, di rimandare tutti i loro progetti per inseguire il sogno di un futuro migliore. Investono tutto ciò che hanno nella creazione di Ceramica Flaminia, un’azienda munita di fornace a legna in cui i loro sanitari prendono vita. Gli articoli Ceramica Flaminia arrivano pian piano nelle case dei consumatori. Il sogno spicca il volo, accompagnato dalla poesia del processo produttivo, tutto artigianale. Nel corso degli anni l’azienda va incontro alle esigenze di mercato, prima commercializzando interi set anziché pezzi singoli, poi inserendo articoli colorati, poi automatizzando il processo produttivo. I momenti di difficoltà non mancano, ma il brand è forte e riesce a superarli, reinventandosi e avvalendosi di collaborazioni esterne.
1954. Italian homes dress of the first mass-produced furnitures and made in Italy makes its voice heard in the international background. Twentythree young factory workers, tired of subject to a working system that pays little and expects a lot, decide to risk, to test themselves, to postpone their plans in order to follow the dream of a better future. They invest all their money in the creation of Ceramica Flaminia, a company provided with a wood kiln where their own sanitary ware come to life. Ceramica Flaminia's items soon arrive in consumers' homes. The dream stands flight, accompanied by the poetic productive process, all made by handicrafts systems. During the years, the company satisfies the needs of the market, first commercializing sets instead of single pieces, then introducing colorful products and at last automatizing the productive process. Hard times abound, but the brand is strong and manages to overcome them, reinventing itself and collaborating with designers.

2015. Ceramica Flaminia compie 60 anni e memore del coraggio, della grinta e della passione di quei ventitré ragazzi, ha coinvolto menti altrettanto fresche in un contest per celebrare questo traguardo.
Il contest ha avuto come protagonisti studenti internazionali del Master in Italian Product Design dell’Istituto Marangoni. Ognuno dei designer ha lavorato alla progettazione di un lavabo rivoluzionario che mostrasse il loro rapporto con l’acqua. Non a caso, il nome assegnato all’iniziativa è “Laviamoci le mani”. Se vi va, date un'occhiata alla pagina ufficiale riguardante l'evento -> http://magazine.ceramicaflaminia.it/it/design-contest-mostra-laviamoci-le-mani-sessantennale/
2015. Ceramica Flaminia celebrates 60 years and mindful of the bravery, the grit and the passion of those twenty three youngs, it has involved minds just as fresh in a contest to fete this goal.
The contest has seen as protagonists, students of the Italian Design Product Master at Marangoni Institute. Every designer worked to project a revolutionary washbasin that showed their relationship with water. Not casually, the name of the initiative is "Laviamoci le mani" (Let's wash our hands). If you want, take a look to the official page dedicated to the event -> http://magazine.ceramicaflaminia.it/en/2015/09/23/design-contest-exhibit-laviamoci-le-mani/

Oltre ad essere un modo originale e brillante per festeggiare, l’evento permette a giovani talenti di dimostrare le proprie capacità, di misurarsi con un'azienda con anni di esperienza alle spalle e di mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite con lo studio. Questo argomento mi sta particolarmente a cuore, perché troppo spesso, purtroppo, in Italia ci dimentichiamo di concretizzare questi aspetti tralasciando l’importanza di una continuità scuola-lavoro. È per questo che oggi, al posto di raccontarvi degli ultimi progressi della nuova casetta o del progettino fai da te della domenica, sono qui a scrivere di quest’azienda e del suo traguardo. Le collaborazioni creano legami ed idee vincenti, stimolano a migliorarsi e sono secondo me, alla base dell’ambito lavorativo di domani.
I designers in erba provenienti da Libano, Francia, Taiwan, India e Brasile hanno realizzato dei progetti grandiosi, in linea con la politica di Ceramica Flaminia, due dei quali sono diventati prototipi e sono stati esposti nello showroom di Via Solferino a Milano.
In addition to being an original and brilliant way to celebrate, the event allows young talented to show their abilities, to measure with a well-established company and to put into practice the knowledge acquired by study. This issue particularly cares for me, because, unfortunately, in Italy we too often forget to put these aspects into effect, leaving out the importance of a continuity between school and work. This is the reason why today, instead of talking about the news of the tiny house or about the Sunday DIY, I'm here, writing about this company and its goal. Collaborations create winning ideas and relationships, they challenge us to improve and, according to me, they are the base of the working environment of tomorrow. 
The budding designers coming from Lebanon, France, Taiwan, India and Brazil made great projects, two of which become prototypes and they were shown in the Showroom in Via Solferino, in Milan. 

Tra questi, Ritho, di Gustavo Martini studente brasiliano. Ecco il suo progetto.
Between them there is Ritho, by Gustavo Martini, brazilian student. Here's his project.


Molto lineare, senza fronzoli che distolgano l'attenzione dalla forma del lavabo e dal messaggio che Martini vuole comunicare. Un lavabo così può valorizzare un bagno di diversi stili: nordico, industriale, moderno, etnico, cottage. L'effetto "wow" è garantito perchè chiunque entri, non vede un semplice lavabo, ma una scultura.
Ecco il prototipo realizzato per l'esposizione.
Very linear, without frills that divert the attention from the washbasin's shape and from the message Martini wants to communicate. A washbasin like this can increase the value of different styled bathrooms: nordic, industrial, modern, ethnic, cottage. The "wow" effect is sure because who gets inside, don't see a normal washbasin, but a sculpture.
This is the prototype made to be shown.


L'opera è composta da due elementi. Un piedistallo essenziale, nero e metallico che rappresenta l’ambiente urbano e il lavabo chiaro, dalle forme sinuose ed irregolari che ricorda una roccia e incarna pertanto la Natura. Curiosa la loro intersezione: il piedistallo è cavo e lascia trasparire tutte le curve del lavabo esaltandone la bellezza. È come se lo sollevasse a mo’ di trofeo facendone il punto focale dell’opera.
La metafora è chiara e si riferisce alla città di Martini, Rio de Janeiro dove Gustavo ha uno studio totalmente immerso nel verde, in cui trascorre molto tempo.
The work is made by two elements. A black, essential and metallic pedestal which represents the urban environment and the light washbasin with soft and irregular shapes that looks like a stone and embodies the Nature. Its intersection is interesting: the pedestal is empty inside so it makes plain washbasin's curves highlighting its beautyness. It's like it lift a trophy so it becomes the focal point of the work.
The clear metaphor refers to Martini's city, Rio de Janeiro where Gustavo owns a totally immersed in green office, where he spends a lot of time.



La realizzazione finale è stata arricchita di dettagli naturalmente imperfetti sulla ceramica, come sfumature grigiastre e incisioni, che rendono il lavabo ancora più somigliante alla pietra. Ha una carica espressiva ancora più alta di quella del prototipo.
The final production has been enriched of naturally imperfect details on the ceramic, like gray shades and etchings, which make the washbasin really more similar to the stone. It shows an expressiveness that is stronger than the one of the prototype.



Guardandola io ho immaginato di trovarmi davanti ad un paesaggio fiabesco ed incontaminato, con un ruscello d’acqua limpida e fresca dal fondale roccioso, a cui si accede attraverso una normale e caotica strada di città. La bellezza del ruscello è amplificata dall’inaspettato.
Ok, mi sono lasciata trasportare dalla poesia, ma è questa l’immagine che si è materializzata nella mia mente osservando Ritho.
Staring at it I imagined to be in front of a fairy and unspoiled landscape, with a stream of clear water by the rocky bottom, which is accessed through a normal and chaotic city street. Stream's beautyness is amplified by the unexpected.
Ok, I got carried away by poetry, but this is really the image that came in my mind looking at Ritho.

Bhè, credo che sia l'evento che l'opera di Gustavo Martini siano idee grandiose, una vera chicca!
So, I think both the event and the works of Gustavo Martini are great ideas, a real gem!


All the pics belongs to Ceramica Flaminia

INSTAGRAM

EMAIL SUBSCRIPTIONS

© ChiccaCasa • Theme by Maira G.